Si è insediato il nuovo Consiglio Comunale, il sindaco Massimiliano Quadrini presenta le linee programmatiche

Si è insediato ieri pomeriggio il nuovo Consiglio Comunale di Isola del Liri. Sono stati 5 i punti inseriti all’ordine del giorno, dall’insediamento del consiglio comunale con la convalida degli eletti nella consultazione elettorale del 26 maggio 2019; il giuramento del Sindaco; la presentazione al Consiglio delle linee programmatiche relative alle azioni e ai progetti da realizzare nel corso del mandato e relativa approvazione; la nomina della Giunta Comunale e del vicesindaco; l’elezione dei componenti della Commissione elettorale comunale.

In apertura di seduta il sindaco ha chiesto un minuto di silenzio – dedicandogli un breve ma sentito ricordo – per Enzio Bartolomucci, ex sindaco scomparso di recente. Dunque, si è proceduto alla convalida degli eletti, al giuramento del neo sindaco che ha presentato le linee programmatiche relative alle azioni di governo.

Ecco alcuni stralci del discorso pronunciato al Consiglio e alla Città:

<<Il programma che mi accingo ad illustrarvi e che caratterizzerà l’Azione Amministrativa di questa maggioranza, è il frutto di un percorso che ha visto il coinvolgimento e il contributo delle forze politiche, di associazioni, imprese, gruppi informali e singoli cittadini. Il senso civico e di appartenenza ha fatto sì che la pluralità convergesse su una precisa idea di sviluppo di Isola del Liri; si confrontasse per raccogliere e definire idee e proposte nuove che costituiscono l’ossatura del nostro fare. Abbiamo innescato meccanismi virtuosi partendo dalle risorse del nostro territorio. Il mio ringraziamento va ai cittadini perché tale percorso ha confermato la mia convinzione che questa comunità ha grandi potenzialità e può contare su un tessuto sociale coeso e solidale. Sono particolarmente orgoglioso del lavoro finora fatto, della squadra messa in campo e degli amministratori che guideranno con me Isola del Liri e che siedono da oggi in questo Consiglio. Una assise rinnovata, giovane, capace, desiderosa di lavorare. Questo è un chiaro segno che entriamo in una fase nuova e di grandi aspettative.

Voglio ringraziare il mio predecessore, il sindaco Vincenzo Quadrini che ha avuto la lungimiranza e la capacità di dare il via alla riconversione di Isola del Liri, rilanciando non senza difficoltà il tessuto sociale ed economico del territorio. Egli ha avuto la grande capacità di mostrarci una visione che oggi è molto concreta. Un sindaco del popolo, che ha sempre messo al primo posto i cittadini e i suoi bisogni. Credo che questo sia la priorità di un sindaco e sono necessarie grandi doti, innanzitutto umane, per riuscirci. Io, dal canto mio, cercherò di proseguire in questo perché il Comune è la casa del popolo e noi amministratori agiamo nel pubblico interesse. Questo mi ha insegnato il sindaco Vincenzo Quadrini>>.

Il sindaco dopo aver salutato tutte le Istituzioni locali, provinciali e regionali, ha presentato la giunta e le deleghe consiliari. 

<<Passo a presentarvi la Giunta che è chiamata a collaborare con il Sindaco nella difficile e complessa opera di governo della città:

Francesco Romano: Vicensindaco, Lavori Pubblici, Edilizia Pubblica e Privata.
Lucio Marziale: Bilancio, Tributi, Rapporti con il Consiglio Comunale, Toponomastica, Cerimoniale, Statuto e Regolamenti, Alimentazione.
Sara D’Ambrosio: Spettacolo, Delega Speciale Unesco, Eventi, Arti Visive.
Laura Palleschi: Innovazione Digitale, Comitati di Quartiere, Trasparenza Amministrativa, Servizio al Cittadino, Formazione.
Massimo D’Orazio: Cultura, Rapporti Regione Lazio e Ue.
A loro va il saluto e l’augurio di buon lavoro.

Con queste nomine ho inteso dare alla città un esecutivo SOLIDO di competenze e professionalità.
Inoltre, continuando in una prassi che da tempo caratterizza anche il nostro Comune, ho proceduto ad affidare deleghe IMPORTANTI a tutti i singoli Consiglieri di maggioranza; ciò sia per costituire e rafforzare uno spirito di gruppo indispensabile per ben operare, sia per non disperdere energie e competenze specifiche, che appare opportuno porre a disposizione della collettività.
Dunque ho distribuito così le deleghe:

Monica Mancini: Pubblica Istruzione, Pari Opportunità.
Ilaria Pantano: Patrimonio, Decoro Urbano.
Annapaola Faticoni: Politiche Giovanili, Biblioteca.
Stefano D’Amore: Servizi Sociali, Verde Pubblico, Erp.
Giampaolo Tomaselli: Ambiente, Salute, Territorio, Agricoltura, Rapporti con Associazioni.
Gianluca Venditti: Commercio, Vigili Urbani, Protezione Civile.
Giorgio Trombetta: Sport, Turismo, Sanità.
Elio Rotondi: Manutenzioni, Decoro Cimiteriale, Trasporti.
Stefano Vitale: Urbanistica, Usi Civici.

A tutti voi va il mio augurio di buon lavoro.

Abbiamo presentato agli elettori un programma molto articolato ed approfondito, che mi piace allegare anche al presente intervento, programma cui abbiamo dato come titolo “PER ISOLA DEL LIRI”.
A tale programma ci richiamiamo oggi e ci ispireremo per tutta la durata della consiliatura, poiché riteniamo che il programma elettorale costituisca il fondamento stesso del patto stretto con l’elettorato, per cui la sua attuazione deve costituire obbligo politico inderogabile>>.

<<Intendiamo mettere al centro del nostro programma la persona e i suoi bisogni: il lavoro, le famiglie, la casa, l’inclusione sociale e la cittadinanza sono i campi propri dell’azione politica a livello locale.
Sappiamo di doverci muovere in un sistema fortemente compromesso dalla costante e pesante riduzione dei trasferimenti statali che rischia di compromettere seriamente il sistema di welfare locale. Inoltre, gli effetti occupazionali della recessione in corso dureranno anni e le amministrazioni locali dovranno organizzarsi per farsene carico, essendo il livello più prossimo al cittadino. Il Comune deve dare risposte ai cittadini che pongono domande di bisogno, e per fare questo è necessario attivare modalità d’intervento innovative, dinamiche e aderenti alle reali aspettative, ricercare ogni forma di reperimento di risorse, supportare sinergie e sussidiarietà locali e territoriali.

Sarà fondamentale l’attenzione e la cura che verrà data alla manutenzione, intesa come il complesso delle attività volte a salvaguardare il patrimonio pubblico e a renderlo fruibile, in termini di servizi efficienti ed affidabili, a tutti i cittadini. Intendiamo proseguire dunque la ricucitura di zone e quartieri con il centro urbano, anche col completamento delle opere di urbanizzazione primaria e secondaria. Realizzeremo spazi di socializzazione e ricreativi. Favoriremo il Recupero e il Restauro del patrimonio edilizio esistente e in disuso perché crediamo che alla città di Isola del Liri vada restituito il giusto valore;

Sarà importante continuare ad investire in una politica di valorizzazione del sistema culturale, artistico, sportivo della città: per consolidare il senso di appartenenza alla comunità, per rafforzare il bene immateriale di una cittadinanza attiva, partecipe e curiosa. La Cultura è un elemento portante della nostra identità isolana: la nostra ricchezza di storia, di arte, di bellezze naturali, merita un posto di rilievo in ambito regionale e nazionale. E’ necessario continuare a lavorare sulle nostre radici, offrendo ai cittadini iniziative culturali che valorizzino l’identità. Siamo già al lavoro da qualche tempo per poter offrire alla città e al territorio una serie di grandi manifestazioni, di alto livello.

Come sapete la città di Isola del Liri aspira ad entrare nella prestigiosa rete delle Città creative Unesco. Questo grazie ad uno straordinario lavoro da parte di un gruppo di professionisti che, insieme al Sindaco e a questo Ente, ha avviato la procedura di candidatura. Lo scorso 3 giugno è stato consegnato alla Commissione Nazionale UNESCO, l’Application form come da call UNESCO 2019, e verremo giudicati entro il 15 giugno dalla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO che sceglierà 4 città italiane che potranno quindi passare alla seconda fase e presentare l’Application a Parigi entro il 30 giugno all’UNESCO mondiale. L’UNESCO mondiale tra le 4 sceglierà 2 città entro il 30 ottobre.
Serve ancora uno sforzo dunque, da parte di tutti. Noi continueremo a fornire tutto il supporto necessario. Chiedo a questo consiglio di fare altrettanto. La RETE DELLE CITTA’ CREATIVE UNESCO è una straordinaria occasione per Isola del Liri che davvero ha tutte le carte in regola per entrare in questo importante circuito.

Proseguiremo poi, nella costituzione di un modello di sviluppo di Isola del Liri basato sull’utilizzo della risorsa TURISMO. Abbiamo in mente un Piano strutturale intercomunale di turismo locale che promuove la valorizzazione delle risorse locali in maniera integrata. Il piano intercomunale di turismo locale ha come target il turismo religioso, culturale, il turismo dei Cammini, dell’intrattenimento, il turismo naturalistico ed ambientale. Lavoreremo per incentivare gli investimenti privati mediante la promozione del sistema di Albergo Diffuso. Ovviamente, al centro della nostra offerta turistica dovranno porsi le nostre Cascate ed i nostri Fiumi Liri e Fibreno. Fiumi che dovranno tornare ad essere anche fonte di ricchezza e di sviluppo economico, uno sviluppo basato sulle energie rinnovabili.

Le attività produttive ed il commerciodevono occupare la centralità che meritano, ed il Comune può intervenire con le leve della semplificazione delle procedure e dei controlli, nonché con una accorta politica fiscale, a sostenere gli operatori e gli imprenditori.

Sui RIFIUTI valorizzeremo al massimo la raccolta differenziata per arrivare addirittura ad una logica di “rifiuto zero”.
E’ fondamentale lo sviluppo di adeguate POLITICHE GIOVANILI, a partire dalla costituzione di una Consulta Giovani rappresentativa di tutte le fasce di età per incrementare la partecipazione ed il coinvolgimento dei giovani.
Massima sarà l’attenzione sulla SANITÀ’, con l’impegno ad attivare ogni strumento a favore dei disabili e a valorizzare al massimo l’assistenza sanitaria e sociosanitaria.

Le FAMIGLIE dovranno continuare a trovare nel Comune un interlocutore attento e preciso, chiamato a fornire aiuto concreto e solidarietà, soprattutto nelle fasce più deboli della popolazione, e quindi con particolare sostegno alle gestanti, alle ragazze madri, alle donne in difficoltà, a chi assista persone comunque non auto sufficienti.

Care cittadine e cari cittadini, siamo consapevoli che ci aspetta un lavoro faticoso e quotidiano; ci avete assegnato un compito gravoso, difficile e che richiederà impegno e dedizione costante.
Ma ce lo ha assegnato la città di Isola del Liri, la nostra città, e per questo saremo fieri di svolgerlo con umiltà e con rigore, con onestà e sacrificio, per onorare al meglio la grande storia e la grande tradizione politica e culturale di Isola del Liri. GRAZIE E BUON LAVORO A TUTTI>>.